Meteora e Monte Athos in Grecia

METEORA e monte athos

La Grecia non è solo la culla della cultura occidentale, è anche uno dei punti fondamentali per la diffusione della religione cristiana.
Andiamo a scoprire Meteora e il bellissimo Monte Athos.

Mateora

Meteora, ad esempio, è uno dei luoghi più suggestivi della Grecia, famosa per le torri naturali di pietra, dove si rifugiarono gli asceti nel medioevo.
I monasteri sospesi di Meteora sono classificati tra i patrimoni dell’umanità dall’Unesco.  Costruiti in cima ad altissime falesie di arenaria senza appigli o strade, un tempo erano raggiungibili solo con scale di corda. Oggi quest’ultime sono state sostituite da altre in pietra. Attualmente solo sei sono ancora abitati, in parte recuperati dopo anni di abbandono.
I monasteri di Meteora si trovano nella regione della Tessaglia, nei pressi di Kalambaka, e sono tra i siti turistici più importanti del paese.
Per la particolare conformazione rocciosa Meteora è oggi meta di scalatori provenienti da tutto il mondo.

METEORA e monte athos

Monte Athos

La Penisola del Monte Athos non appartiene politicamente alla Grecia, poiché è considerata una regione autonoma. Tuttavia è inclusa generalmente nei tour del paese, sebbene sia necessario un visto speciale.

I monasteri del Monte Athos vennero costruiti nel medioevo per proteggere i monaci dagli attacchi degli eserciti invasori o dai temibili pirati saraceni.
Questi monasteri erano delle città fortificati, protette da alte mura e torri come i castelli dell’epoca, inoltre per proteggerli al meglio erano costruite sulle pareti del monte così da essere facilmente difendibili.
I monasteri del Monte Athos sono comunque dei luoghi di culto ed all’interno sono estremamente suggestivi. Affreschi e statue in stile bizantino decorano gli interni rendendo il luogo veramente unico.
L’unico problema è che non possono entrarvi le donne.

Noi di Blogvacanza.com non abbiamo dubbi: visitare Meteora e il Monte Athos sarà una scelta che vi lascerà pienamente soddisfatti e incredibilmente stupiti da tanta bellezza.

Please follow and like us:
error

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Instagram
LinkedIn
Twitter
Pinterest
YouTube