Tbilisi capitale della Georgia

Tbilisi, la capitale della Georgia, è una città in grande espansione e fermento, che conserva ancora, però, i tesori del suo passato.
Una leggenda locale narra che questa terra era coperta di foreste fino al V secolo d.C., quando il re Vakhtang I Gorgasali stava cacciando dei fagiani nel bosco, gli uccelli caddero in una sorgente calda e riemersero cotti a perfezione; l’avvenimento colpì il guerriero che decise di costruire qui una città.

Passeggiando lungo le strette stradine acciottolate del centro storico, Kala in georgiano, fermatevi ad ammirare i balconi di legno intarsiato delle vecchie case dai i balconi ricamati in legno e fermatevi a visitare la Chiesa di Metekhi, costruita nel 1200 sulle sonde rocciose del fiume Mtkvari, la Cattedrale di Sioni (VII secolo) e la Chiesa di Anchiskhati, la più antica di Tbilisi.

Tbilisi capitale della Georgia

Per avere una visione d’insieme della città, salite sulle mura della Fortezza di Narikala (dal persiano Nari-Kala “fortezza inaccessibile”), costruita nel V secolo, venne ampliata durante l’occupazione araba di Tbilisi. Nel piazzale antistante si trova la statua di Kartlis Deda, la Madre Georgia, che reca nella mano sinistra una coppa di vino per accogliere gli amici mentre la destra impugna una spada per combattere i nemici.

Per una pausa a metà tra la storia ed il relax, fermatevi in una delle sulfuree che hanno reso famosa Tbilisi (le più antiche si trovano nel quartiere di Abanotubani) oppure riposatevi su una panchina dei Giardini Botanici, costruiti per volere dello Zar nel 1845.

Meritano una visita anche i due musei cittadini, il Museo Statale della Georgia, infatti, custodisce il cranio del primo abitante d’Europa, risalente ad 1,7 milioni di anni fa, oltre ad una bellissima collezione manufatti e gioielli d’oro dell’epoca precristiana. Il Museo Statale d’Arte della Georgia, infine, raccoglie icone, croci ed altre opere d’arte e di fine gioielleria del Medioevo.

Please follow and like us:
error

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Instagram
LinkedIn
Twitter
Pinterest
YouTube