La mostra di Picasso a Pisa

Pisa è la città simbolo del medioevo italiano, gloriosa repubblica marinara è un vero scrigno di arte e cultura.
Oggi però la storia antica sposa l’arte modera e la città della torre pendente ospita le opere di Picasso, uno dei più grandi pittori moderni.
Ho voluto essere pittore e sono diventato artista”è l’originale titolo dell’evento, allestito a Palazzo Blu di Pisa, che rimarrà aperto fino al 29 gennaio 2012. La frase scelta come intestazione della mostra, racchiude tutta l’esuberante vitalità dell’artista, il cui temperamento arrogante e geniale riuscì a rompere gli schemi dell’arte.

La mostra di Picasso a Pisa

La mostra di Picasso a Pisa si divide in tre aree tematiche che ripercorrono anche le tappe fondamentali della sua evoluzione artistica, grazie alla raccolta di circa 300 opere tra dipinti, disegni, ceramiche, acqueforti, litografie e tapisserie.
La mostra sarà aperta fino al 29 gennaio, dalle ore 10 alle 19 nei giorni feriali e dalle ore 10 alle 20 sabato e domenica (Biglietti: 9 euro intero, 7,50 euro ridotto).
Nata grazie alla preziosa collaborazione con il Museo Picasso di Barcellona ed al contributo delle omonime gallerie di Malaga ed Antibes, la mostra di Picasso a Pisa conclude un ciclo di mostre dedicate ai maestri del Novecento, legati all’area del Mediterraneo, partito da Chagall nel 2009 e passato per Mirò nel 2010.
Visitare la mostra può essere lo spunto per trascorrere un simpatico week-end a Pisa, per ammirare con calma la bella Piazza dei Miracoli, dove si trovano, oltre alla torre, il Duomo di Santa Maria Assunta, simbolo della potenza della Repubblica Marinara, ed il Battistero, decorato dalle sculture del celebre artista medioevale Nicola Pisano, che ornano la facciata ed il Pulito.

 

Please follow and like us:
error

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Instagram
LinkedIn
Twitter
Pinterest
YouTube