Raffaello verso Picasso basilica palladiana

Raffaello verso Picasso in mostra a Vicenza

La Basilica Palladiana di Vicenza ritorna all’originario splendore dopo cinque anni di accurati restauri e, per celebrare la riapertura, è stata organizzata una mostra unica sull’evoluzione della pittura: “Raffaello verso Picasso”.
Palladio è considerato uno dei migliori maestri della storia, il suo stile e la sua cura delle forme hanno influenzato l’architettura di tutto il mondo ed ora la sua meravigliosa basilica è stata trasformata in uno spazio espositivo.

Per la mostra “Raffaello verso Picasso” saranno esposti nella grande sala della Basilica Palladiana di Vicenza oltre cento quadri dei più grandi pittori della storia, provenienti dalle migliori collezioni del mondo.
Il senso della mostra, infatti, è mostrare l’evoluzione della pittura dalla ricerca della perfezione e dell’armonia tipicamente Rinascimentale, fino all’introspezione e all’indagine dell’onirico e del disagio interiore del Novecento.
La mostra non sarà comunque una semplice esposizione cronologica, ma sarà divisa in quattro aree tematiche che approfondiranno aspetti: “Il sentimento religioso. La grazia e l’estasi” “La nobiltà del ritratto”, “Il ritratto quotidiano” e “Il Novecento, lo sguardo inquieto”.

Raffaello verso Picasso basilica palladiana

Nella Basilica Palladiana faranno il loro ingresso le opere dei grandi maestri della storia come i grandi del rinascimento e dell’epoca barocca Raffaello, Tiepolo, Botticelli, Mantegna, Bellini, Giorgione, Tiziano, Dürer, Cranach, Pontormo, Rubens, Caravaggio, Van Dyck, Rembrandt, Velázquez, El Greco, Goya; accompagnati dagli esponenti dell’impressionismo Manet, Van Gogh, Monet, Cézanne e Gauguin; fino alle voci del Novecento come Munch, Picasso, Matisse, Modigliani, Giacometti, Bacon.

La mostra “Raffaello verso Picasso” sarà ospitata nella Basilica Palladiana dal 6 ottobre al 20 gennaio 2013, per poi “Da Tiziano a Monet. Per una storia del paesaggio in Europa”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *