Visitare Milano in un giorno

Il capoluogo della Lombardia è una città frizzante e piena di energia, in cui convivono trazione e nuove tendenze, cultura e moda.
Per visitare Milano in un giorno dovrete limitarvi ai luoghi simbolo della città, ma se il fascino di questa capitale della moda e dell’arte vi cattura, potete sempre cercare “rifugio” in uno dei molti alberghi di Milano.
Il metodo migliore per arrivare in centro a Milano è certamente la metropolitana, che vi porterà direttamente davanti al Duomo. Questa bellissima chiesa gotica, recentemente restaurata, fu costruita per volere di Galeazzo Visconti a fine ‘300 ed è sormontata dalla guglia maggiore, dove poggia la celebre Madonnina, simbolo di Milano.
Visitare Milano in un giorno può sembrare poco, ma se salite sulle terrazze del Duomo, da cui è possibile ammirare statue, pinnacoli e guglie, oltre ad una meravigliosa vista della città.

Milano_sant_ambrogio
L’altro storica chiesa di Milano è la Basilica di Sant’Ambrogio, uno dei migliori e meglio conservati edifici longobardi. Questa meravigliosa chiesa paleocristiana, costruita attorno all’anno 1000, conserva al suo interno un prezioso altare d’oro, risalente alla prima metà dell’800, esempio della maestria e della raffinatezza dell’oreficeria carolingia.
Visitare Milano, tuttavia, significa anche dedicare un po’ di tempo alla moda ed allo shopping, perciò è assolutamente obbligatoria una passeggiata al riparo della Galleria Vittorio Emanuele II, costruite nei primi del ‘900 in stile liberty.
Le gallerie sono ricche di caffè, ristorantini e negozi alla moda, ma se volete abbandonare l’arte antica per un po’ di effimera ed appagante visita alle boutique più esclusive, proseguite verso il cosiddetto quadrilatero della moda (via Montenapoleone, via Manzoni, via della Spiga e Corso Venezia), regno indiscusso di tutte le griffe più glamour e di tendenza.

visitare milano

Restiamo nel mondo dell’arte e della storia, visitando il Castello Sforzesco, costruito nel 1400 dal nuovo duca di Milano Francesco Sforza, che ordinò la ricostruzione della fortificazione trecentesca, ormai inadatta.
Quello che fu per secoli simbolo del potere militare dei signori di Milano o dei dominatori stranieri, oggi è uno spazio dedicato all’arte, all’interno del Castello, infatti, si trovano numerosi musei.
In particolare i sotterranei del castello custodiscono il Museo della Preistoria ed il Museo Egizio, al pian terreno della Corte Ducale si trova il Museo d’Arte Antica, al primo piano c’è la pinacoteca ed il Museo delle Arti Decorative, infine salendo al secondo piano si trova il Museo degli Strumenti Musicali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *