Museo storico dell’Aeronautica militare

La ProvSpitfire-Wallpaper-Supermarine-Spitfire-aircraft-plane-clouds-photo-e1350585146136incia di Roma lascia molti senza fiato per la ricchezza di meraviglie sconosciute o meno note.

Ne è un esempio il Museo storico dell’Aeronautica militare vicino Roma, a Vigna di Valle, sul lago di Bracciano. Vecchia base per dirigibili e idrovolanti, è uno dei musei più completi del volo esistenti al mondo ed è visitabile gratuitamente.

 

 

 

Costitutito da 4 padiglioni, dei veri e propri hangar militari, ha al suo interno circa 60 aerei che vanno dalla nascita dell’Aviazione fino agli anni ’60. All’interno del museo dell’Aeronautica di Bracciano, sono collezionati anche tutti quei cimeli che hanno fatto la storia del volo militare: motori, apparecchi elettrici, macchine fotografiche, equipaggiamenti di bordo…In verità la stessa sede del museo militare è un cimelio storico: dall’Idroscalo di Vigna di Valle, nato nel 1904 per volontà di Mario Maurizio Moris, decollò il leggendario N1, il primo dirigibile militare italiano.

Macchi_M67_foto_003Grande è l’ impatto che si ha visitando i quattro padiglioni del Museo storico dell’Aeronautica militare: seppur datati, i “mostri” del cielo mantengono inalterato il loro fascino. Tra i velivolipiù antichi, un monoplano progettato dal francese Raymond J. Saulnierche, protagonista nel 1909 della traversata aerea della Manica e poi della trasvolata delle Alpi e  l’idrovolante Macchi MC 72, vincitore della Coppa Schneider del 1934 stabilendo con la sua velocità di 709,202 Km orari un record tuttora imbattuto.

Riportano alla II Guerra Mondiale, il SuperMarine Spitfire che insieme all’Hurricane è stato il protagonista della vittoria britannica nella battaglia d’Inghilterra del 1940, il North American P-51 Mustany, il “Freccia” Fiat CR 42 e il Macchi M.C. 202 Folgore. Più vicino ai giorni nostri, il cacciabombardiere supersonico Lockheed F-104 Starfighter usato anche durante la Guerra Fredda.

A contestualizzare storuicamente tanta arte ingegneristica bellica, un’altra arte, quella dei pittori futuristi. Diverse e d’interesse internazionale le opere di Balla, Aurigoni e Tato presenti nel Museo storico dell’Aeronatica Militare.

Museo_Aeronautica_TB_2 Per maggiori informazioni su orari e giorni di visita, vedere il sito ufficiale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *