alaska

Le meraviglie dell’Alaska

L’Alaska è ancora oggi una terra di frontiera, un mondo unico, dove la natura selvaggia ed incontaminata regna ancora sovrana.
Questo immenso territorio degli Stati Uniti è uno dei pochi dove si può vivere ancora come dei pionieri.

alaska

Il periodo migliore per visitare l’Alaska è proprio l’estate, quando le nevi si sciolgono e le temperature diventano gradevoli, anche vicino ai 30 gradi e le giornate sono lunghe e luminose.
Nel periodo giusto è possibile anche osservare le giornate caratterizzate da 24 ore di luce

Con la bella stagione potrete avventurarvi in escursioni per avvistare le grandi mandrie di alci, i caribù, orsi e grizzly, mentre lungo la costa si avvistano le balene che migrano, i leoni marini ed i delfini.
Immensi prati e boschi aspettano gli appassionati di trekking per condurli alla scoperta di meravigliosi paesaggi, mentre i grandi laghi sono perfetti per provare a pescare in tranquillità.

 

Da non perdere Anchorage, praticamente l’unica vera grande città dell’Alaska, ricca di luoghi dove divertirsi, ristornati, pub, senza perdere una visita all’Anchorage Museum of History and Art, dove sono esposti oggetti di artigianato e simboli della cultura dei nativi.
L’Alaska, però, divenne una metà popolare durante la corsa all’oro, nell’Ottocento, quando molte persone in cerca di fortuna partirono all’avventura tra foreste e ghiacciai.

alaska pesca

Testimonianze di quest’epoca sono le miniere d’oro di Klonfield, , la città di frontiera di Skagway ed il Red Dog Saloon di Juneau.

L’Alaska, tuttavia, era già abitata prima dell’arrivo degli Europei e, nonostante tante tribolazioni, la cultura delle popolazioni native è sopravvissuta. Chi desidera può visitare i territori degli indiani Tlingit e Haida, conosciuti per i grandi totem, o l’’isola di St. Lawrence, dove vivono le tribù degli Inupiat e dei Siberian Ypu’ik.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *