La Rotta delle Emozioni in Brasile

La rota das emoções, in Brasile, è una delle zone più belle e suggestive di questo grande paese.
Per chi desidera scoprire il Brasile, la Rotta delle Emozioni è uno dei migliori e più sicuri itinerari, circa mille chilometri immersi nel parco nazionale do Lençois, nella regione del Maranhão.
Questo viaggio è perfetto se desiderate immergervi nella natura sconfinata, dimenticando stress, fretta e gran parte della tecnologia moderna.
Al posto di grandi città, musei e locali, qui potrete visitare Jericoacoara, un piccolo villaggio di pescatori perso nel tempo, formato da allegre case colorate e stradine fatte di sabbia.
Se trascorrerete qui la notte, cercate di andare sulla grande duna sull’Atlantico per ammirare il tramonto, sarà uno spettacolo che ricorderete per sempre.

rotta emozioni brasile

Molti giovani scelgono di trascorrere qui le vacanze per sfidare con kite e surf le imponenti onde dell’oceano, ma i meno sportivi possono accontentarsi di abbronzarsi sulle spiagge bianchssime.
Il viaggio prosegue per il Delta del Parnaìba, formata da una rigogliosa ed imponente foresta di mangrovie. Esplorarla, ovviamente con una guisa, è un’avventura emozionate ed indimenticabile. La foce del fiume è un vero paradiso anche per gli amanti del birdwatching, il mangrovieto, infatti, dà rifugio a molte specie di volatili tra cui meravigliosi ibis.
Per una tappa all’insegna del divertimento potete scegliere Ilha do Amor e Camocim, qui si trovano le ultime dello Stato del Cearà raggiungibili solo con fuoristrada, perciò è possibile sbizzarrirsi con quad e fuoristrada tra le dune.
Più avanti si estendono i Lençois Maranhanenses, infinite dune di fine sabbia bianca che richiamo, come dice il nome, dei lenzuoli stesi al sole. Tra le dune si aprono improvvise delle lagune di acqua dolce, che si formano durante la stagione delle piogge per poi scomparire.

rotta emozioni brasile

Prima di ripartire vi consigliamo di fare tappa a Sao Luis per riabituarvi alla civiltà e per ammirare i meravigliosi edifici di epoca coloniale (costruiti tra il XVIII e XIX secolo) inserita dall’UNESCO nella lista dei Patrimoni Culturali dell’Umanità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *