Palio di Fermo a Ferragosto

Puntuale ogni estate si presenta la domanda: “Cosa facciamo per Ferragosto?”.
Se non avete voglia di fare un picnic, l’idea di una biciclettata vi uccide e il falò in spiaggia vi fa venire i reumatismi, prendete come scusa questa festa comandata per visitare Fermo ed assistere al Palio dell’Assunta.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=ZsKNq6ntGj8[/youtube]

Simile al Palio di Siena (ma non ditelo agli abitanti, non la prenderebbero bene!) la gara consiste in una corsa al galoppo lungo le vie del paese.
La Cavalcata dell’Assunta ha un’origine molto antica, risale ai festeggiamenti del 1182 in onore della patrona, Santa Maria Assunta.
Dopo un’interruzione di cento anni, tra il 1898 ed 1982, la tradizione è ripresa con vigore e da allora ogni anno, il 15 di agosto, le dieci Contrade si sfidano per vincere il Palio.
I festeggiamenti in realtà cominciano già il 31 luglio, con l’investitura dei Priori e dei Gonfalonieri delle Contrade ed ogni giorno si susseguono eventi e manifestazioni storiche, perciò se la vostra vacanza nelle Marche non coincide con il Palio, venite comunque ad assistere ai preparativi per il palio.

palio fermo

Tra gli eventi più caratteristici c’è l’esibizione degli sbandieratori e dei tamburini, il torneo di tiro con l’arco ed il tiro al canapo (una gara di tiro alla fune).
Da non perdere la cerimonia della tratta dei barberi, durante la quale vengono estratti a sorte i cavalli delle contrade, preceduta dalla mestosa sfilata storica, formata da centinaia di figuranti che rappresentano la popolazione della Fermo medioevale: nobili, magistrati, dame, cavalieri e il popolo.

Durante tutto il periodo della festa, i ristoranti di Fermo organizzano anche numerosi eventi culinari e degustazioni di piatti tipici.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=bBRqCiEQeE4&feature=related[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *