Lo Storico Carnevale di Ivrea

Le solite maschere di carnevale vi annoiano? Credete che lanciare coriandoli sia una cosa da bambini? Quest’anno allora dovete partecipare allo storico carnevale di Ivrea.

La piccola cittadina del Piemonte per tre giorni l’anno abbandona la sua tipica compostezza e li abbandona a folli e divertenti festeggiamenti, che culminano con la celebre Battaglia delle arance. Se siete in vacanza in hotel a Torino, non perdevi questa festa così folkloristica.

lo storico carnevale di ivrea

Per gli abitanti di Ivrea il Carnevale è una festa estremamente importante, che comincia in realtà già il 6 gennaio, con la presentazione del Nuovo Generale e prosegue con una serie di momenti molto simbolici.

Il Carnevale di Ivrea, infatti, è ricco di particolari che richiamano il passato della città e la sua lotta per l’indipendenza. Tutti i partecipanti, non a caso, indossano il berretto frigio della rivoluzione francese ed anche i visitatori sono invitati a farlo.
Durante i tre giorni di festa sfilano carri decorati, personaggi in maschera, gruppi folkloristici e bande musicali provenienti da tutta Europa. Ogni anno la sfilata ha un tema nuovo e originale, sebbene il momento clou sia sempre invariato, ovvero la Sfilata storica con a capo la vezzosa Mugnaia ed il Generale, seguiti dal Sostituto Gran Cancelliere, il Magnifico Podestà garante della libertà cittadina, il Corteo con le Bandiere dei Rioni rappresentati dagli Abbà ed i Pifferi e Tamburi.

lo storico carnevale di ivrea

Il Generale fu un personaggio reale, un ufficiale francese, incaricato da Napoleone di unificare i vari festeggiamenti delle contrade in un unico carnevale, così da allora il militare ed i suoi ufficiali sorvegliano il corretto svolgimento della manifestazione.

La Mugnaia, l’eroina della festa, invece risale al medioevo quando la giovane Violetta si oppose alle avance del crudele conte Ranieri di Biandrate, mozzandogli la testa e dando il via alla rivolta popolare.

La festa termina con la Battaglia delle arance, che vede sfilare carri addobbati trainati da cavalli in cui gli sgherri del tiranno lanciano le arance alle bande di rivoltosi popolani. Uno spettacolo veramente imperdibile.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=cPUCFdnFsJQ[/youtube]

Finiti i festeggiamenti, vi consigliamo di visitare il Castello, costruito dai Savoia nel XIV secolo, e l’antico Duomo, risalente all’anno mille.

Dopo l’ebbrezza dello storico Carnevale di Ivrea, potete partire per un po’ di rilassante turismo enogastronomico delle Langhe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *