Visitare Torino

Sotto l’aspetto di città sobria e tranquilla, Torino nasconde un’essenza sorprendentemente cosmopolita e variegata.
La prima capitale del regno d’Italia è da sempre stata un centro di grande importanza culturale, politica ed economica. Visitare Torino consente di capire quante differenti anime convivano sullo stesso territorio.
C’è la Torino dei re, con i suoi palazzi, giardini e monumenti, la città industriale e tecnologica che ha visto nascere la Fiat ed il cinema italiano, il centro culturale ed anche la Torino magica, piena di misteri.
Visitare Torino richiederebbe almeno una settimana, se non si ha così tanto tempo si dovranno selezionare le mete irrinunciabili.
La città è ricca di hotel adatti a tutte le esigenze, BlogVacanza vi offre una rassegna dei migliori alberghi di Torino.

Museo nazionale del cinema
Questa sede espositiva unica è la  mecca degli appassionati di cinema. Al suo interno è possibile vedere macchine ottiche pre-cinematografiche (chiamate lanterne magiche), attrezzature cinematografiche antiche e moderne, locandine, costumi di scena e ricordi dei più bei film della storia. È il museo più alto del mondo, ben 85 metri,   e salendo con l’ascensore panoramico si arriva al “tempietto”, la sommità della Mole da cui si può vedere il panorama della città.

Palazzo Madama
Questo magnifico palazzo riassume in sé tutta la storia di Torino. Nato sulla base di una porta romana, nel medioevo divenne un fortilizio e successivamente il castello degli Acaja. L’attuale conformazione barocca prese forma quando l’edificio divenne la residenza delle Madame Reali, Cristina di Francia e Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours, da cui prese il nome. Il re Carlo Alberto lo trasformò prima in Regia Pinacoteca e poi sede del primo Senato del Regno.
Dal 1934 Palazzo Madama è la sede del Museo Civico della città di Torino.

La Sacra Sindone
Il cinquecentesco duomo di San Giovanni custodisce la famosa reliquia, il lenzuolo con cui, secondo la leggenda, fu avvolto il corpo di Cristo quando fu sepolto e sul quale sarebbe rimasta impressa l’immagine del volto. La cappella della Sindone è uno dei luoghi più visitati di Torino, sia dai fedeli che da molti curiosi ed amanti dei misteri.



Castello e Parco del Valentino a Torino

Il Castello fu voluto nel 1646 dalla reggente, madama reale Cristina di Francia, per sostituire la vecchia residenza con un palazzo che richiamasse i castelli della Loira.
Il castello reale di Torino fu la residenza dei Savoia fino al 1859 e di Vittorio Emanuele II, re d’Italia, fino al 1865.

Il parco del Valentino oggi è frequentatissimo dai Torinesi, che vi trascorrono il tempo libero soprattutto con la bella stagione. È il luogo migliore per una pausa mentre si visita Torino.

Museo Egizio
Si dovrebbe visitare Torino solo per ammirare il Museo Egizio. Il centro ospita la più importante collezione di reperti egizi, dopo quella del Cairo.
Si possono vedere più di tremila circa 30.000 oggetti e resti, che descrivono la storia dell’Egitto dal paleolitico fino alla conquista romana ed alla diffusione del cristianesimo.



Torino sotterranea

Sotto la città di Torino si dirama una fitta rete di ampi cunicoli e spazi sotterranei. Scendendo quindici metri sotto il livello del suolo si può passeggiare nelle gallerie scavate nel Settecento, tra i rifugi antiaerei della seconda guerra mondiale e le ghiacciaie di Porta Palazzo, fino alle carceri dei palazzi barocchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *