Vacanze in India: Goa

Chi pensa che l’India sia solo misticismo e meditazione, non ha mai visitato Goa, la capitale indiana del divertimento.
Questo piccolo stato indiano, infatti, è stato a lungo dominato dai Portoghesi, che hanno lasciato in eredità una cultura molto più liberale ed aperta rispetto al resto della nazione. In questa regione lo stile di vita è da sempre molto rilassato ed il divertimento e la vita notturna sono veramente unici.

Non a caso negli anni ’70 ed ‘80 era conosciuta come Goa, l’isola Hippie, dagli anni ’90 si è trasformata in una meta più turistica, sono sorti alberghi e strutture ricettive che rendono la regione forse meno selvaggia ma certamente più ospitale.
Questa perla d’oriente è ricca di lunghe spiagge bianche foreste lussureggianti, chiese cattolighe, templi indù e palazzi portoghesi.

goa

Andare in vacanza a Goa unisce il divertimento al relax ed al benessere; chi desidera conoscere le discipline orientali potrà sperimentare con veri maestri sedute di yoga, massaggi ayurvedici ed aromatici. Gli amanti dello shopping saranno sicuramente rapiti dai numerosi e variopinti bazar, in cui si possono trovare seta, tessuti pregiati e pietre preziose a prezzi convenienti.

La parte Nord è più turistica e modaiola, molto frequentata dai giovani di tutto il mondo per i suoi locali e le feste in spiaggia. Le città da visitare sono Panaji, molto caratteristica con le sue case dai tetti rossi e i giardini tropicali, e Old Goa, l’antica capitale portoghese. Il centro del dominio portoghese sembra essere uscito da un libro illustrato: vecchie chiese, antichi edifici e magnifici palazzi.

Le spiagge di Sinquerim, Candolim e Calangute sono il simbolo delle vacanze a Goa: paradisi naturali di giorno e centro del divertimento la notte. La movida a Goa non si ferma mai: musica, feste e rave party durano sino all’alba.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=yfrG1gVDy1Q&feature=related[/youtube]

Il paese di Anjuna era un luogo di ritrovo per hippies, mentre oggi è diventato l’epicentro della cultura rave e dei “trance parties”. La sua spiaggia di sabbia soffice e bianca, ombreggiata dalle palme di cocco, è una delle più frequentate della costa settentrionale.

La parte Sud di Goa è meno turistica e ricca di spiagge tranquille: Velsao, Majorda Attarda, Benaulim, Fatrade, Cavelossim e Palolem, considerata una delle più delle spiagge di Goa.
Questa è la zona ideale anche per chi vuole praticare trekking durante la sua vacanza a Goa, la catena montuosa dei Ghats è, infatti, ricca di affascinati boschi.

Recentemente il governo a deciso di limitare i “liberi costumi”, vietando ai turisti di stare completamente nudi o in topless in spiaggia, nonostante ciò andare in vacanza a Goa rimane un’esperienza veramente divertente.

Il periodo migliore per visitare Goa è tra la seconda metà di ottobre e gli inizi di aprile, in particolar modo dicembre e gennaio sono i mesi in cui la temperatura rimane stabile su 32 piacevolissimi gradi.

Please follow and like us:
error

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Instagram
LinkedIn
Twitter
Pinterest
YouTube